#DFF13, la festa continua all’Antares

antares
E’ tutto pronto per la terza serata del Dieciminuti Film Festival che dopo le prime due giornate al Multisala ‘Sisto’ torna, da stasera a sabato, al Cinema ‘Antares’ di Ceccano. Grazie all’ospitalità accordata dalla famiglia Ciotoli (proprietaria del Multisala ‘Sisto’) per la 13esima edizione il festival internazionale di cortometraggio ha avuto un palcoscenico di rilievo nel capoluogo, raccogliendo il favore di un pubblico maggiore. Come sempre anche all’Antares di Ceccano la formula della rassegna resta invariata, con l’ingresso gratuito ed un programma tutto da scoprire. Ospiti internazionali, curiosità con l’intervento di registi locali e naturalmente le proiezioni dei corti in concorso, movimenteranno la terza serata del DFF13. Ad accogliere il pubblico ci saranno, come già al ‘Sisto’ anche gli allievi dell’Istituto Alberghiero di Ceccano, oltre a tutta l’associazione ‘IndieGesta’ al completo. Il dettaglio della prima serata all’Antares:

  • König Opa di Martin Grau (Germania) Extralarge 13′
  • Moby Dick di Nicola Sorcinelli (Italia) Extralarge 13′
  • Mum di Akash Mihani (India) Extralarge 13′
  • Tristan di Sonam Larcin e Gaspard Granier (Belgio) Extralarge 11′
  • Wire di Berkay Hasbay (Turchia) Extralarge 15′

INCONTRI: Berkay Hasbay, regista del corto Wire (Sez. Extralarge)

  • Notturno Baah Atto Terzo di Aldo Patriarca 15′
  • Toda una vida di RubeÅLn Tejerina (Spagna) Extralarge 11′
  • Trauma Industries di Jethro Massey (Francia) Extralarge 13′
  • Ice di Anna Hints (Estonia) Extralarge 15′
  • Lenny di Camille BeÅLglin (Francia) Extralarge 14′
  • Fu di Ilya Aksenov (Russia) Extralarge 11′
  • FilmLab Factory: Lividity di Matteo Panecaldo 10′

 

Everything’s ready for our third night at Dieciminuti Film Festival. After the first two nights at the Multisala Sisto, the festival goes back to the Cinema Antares in Ceccano. Thanks to the hospitality of the Ciotoli family (Multisala Sisto’s owner), the 13th edition of the festival has been welcomed warmly with wide participation. The event at the Cinema Antares stays the same, with free entrance and an exciting program. International guests, curiosities about local directors and, of course, the short films, will liven up the third night of the DFF13. The students of the Istituto Alberghiero of Ceccano, along with the whole IndieGesta association, will great the audience once again.

Here’s tonight’s schedule:

  • König Opa by Martin Grau (Germany) Extralarge 13′
  • Moby Dick by Nicola Sorcinelli (Italy) Extralarge 13′
  • Mum by Akash Mihani (India) Extralarge 13′
  • Tristan by Sonam Larcin and Gaspard Granier (Belgium) Extralarge 11′
  • Wire by Berkay Hasbay (Turkey) Extralarge 15′
  • Meetings: Berkay Hasbay, director of the short film Wire (Extralarge)
  • Notturno Baah Atto Terzo by Aldo Patriarca 15′
  • Toda una vida by RubeÅLn Tejerina (Spain) Extralarge 11′
  • Trauma Industries by Jethro Massey (France) Extralarge 13′
  • Ice by Anna Hints (Estonia) Extralarge 15′
  • Lenny by Camille BeÅLglin (France) Extralarge 14′
  • Fu by Ilya Aksenov (Russia) Extralarge 11′
  • FilmLab Factory: Lividity by Matteo Panecaldo 10′
Annunci

#DFF13, Vestoso all’Antares con gli aspiranti registi

Dopo l’exploit e l’intervista doppia con Gigione alla prima serata del Dieciminuti Film Festival, Valerio Vestoso, autore del documentario ‘Essere Gigione’, curerà questa mattina la masterclass dedicata alla regia.

laudiero_1

Nell’ambito della striscia mattutina ‘Futurama’ – fase conclusiva del progetto ‘Il Cinema lo facciamo noi’ dedicato da IndieGesta agli alunni e agli studenti di Ceccano -, all’Antares Vestoso incontrerà i ragazzi dai 15 ai 18 anni per spiegare loro chi è e cosa fa davvero un regista, come imposta il suo lavoro, come sceglie le storie e gli attori e come dirige una scena. Senza dimenticare la delicata fase di finanziamento che si affronta per la realizzazione di un film. “Il duro compito del regista di cortometraggi raccontato da uno dei talenti emergenti del cinema italiano” assicura IndieGesta presentando il giovane beneventano autore di numerosi cortometraggi, tra cui Il mese di giugno, Tacco 12 e Ratzinger vuole tornare, premiato lo scorso anno al DFF12 per il miglior montaggio e vincitore di decine di festival in tutta Italia.

 

#DFF13, in gara gli Oscar!

Il cinema dei grandi e dei migliori. Al Dieciminuti Film Festival è facile – anzi è una certezza – imbattersi in pellicole firmate dai migliori. Sono molte le curiosità anche nella 13esima edizione in corso:  da non perdere nel programma di stasera, ad aprire la sezione Ufficiale del DFF13, troviamo La condanna dell’essere diretto da Adriano Morelli, fratello del regista Edoardo de Angelis che vanta come ultimo film Indivisibili vincitore per la miglior sceneggiatura originale ai David Donatello 2017. Segnaliamo tra gli altri corti Cautionary Tales del collettivo Us (esordisce con la regia di un videoclip di Thom Yorke), che nel 2017 ha diretto un videoclip di Harry Styles, noto ultimamente per l’interpretazione di Alex nel film Dunkirk di Christopher Nolan, vincitore di tre premi Oscar.

Merita sicuramente attenzione, infine, il corto Café nunca es café: il regista Eduardo Ovejero si è trovato a collaborare come assistente al montaggio, ad un film Demonios Tuos Ojos con protagonista Ivana Baquero, conosciuta per l’interpretazione di Ofelia ne Il labirinto del fauno di Guillermo del Toro, vincitore agli Oscar di quest’anno per miglior film e miglior regia con La forma dell’acqua.

#DFF13, il cinema si fa impegno sociale con Libera

Tra tutti i colori del cinema il Dieciminuti Film Festival guarda anche a quello dell’impegno civico. Con uno spazio dedicato alla giornata che l’associazione Libera  ha scelto di dedicare alla lotta contro tutte le mafie. Sarà il presidente provinciale di Libera Walter Bianchi a spiegare al pubblico del Dieciminuti Film Festival che  cos’è l’associazione fondata da don Luigi Ciotti e le celebrazioni del 21 marzo in tutta Italia. E’ particolare e importante l’attenzione che Libera rivolge da sempre al mondo del cinema soprattutto se si guarda all’opera di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi, con lavori che spesso coinvolgono autori, registi ed attori famosi. Nasce da qui l’incontro tra Libera e l’associazione IndieGesta che, oltre a condividere molti iscritti, stasera offrirà al pubblico del DFF13 un’occasione di approfondimento da non farsi sfuggire. L’appuntamento è sempre al Sisto, a partire dalle 21.

Logo_libera

#DFF13, Laudiero apre la ‘tre giorni’ di Futurama

Nella doppia veste di concorso del cinema breve e scuola di formazione cinematografica il Dieciminuti Film Festival da quest’anno ha aperto le porte alle scuole di Ceccano con la striscia ‘Futurama’, evoluzione e parte finale dei laboratori di cinema che il team IndieGesta ha svolto in aula dallo scorso autunno. Nelle tre mattinata di ‘Futurama’ le lezioni ai più piccoli sono tenute da firme importanti ed emergenti del cinema per ragazzi. Il cinema Antares ospita stamattina la masterclass di sceneggiatura a cura di Simone Laudiero, tra i registi più attivi nel panorama italiano e assiduo ospite dell’associazione IndieGesta. Ha partecipato al DFF11 come ospite dello Spazio Esplorazioni dedicato alle Web Series.
Napoletano, diviso tra Roma e Milano per i molti impegni professionali, Laudiero fa parte de ‘La Buoncostume’ collettivo che produce prodotti di
intrattenimento e fiction per la televisione e per la rete, tra cui Camera Café, Il Candidato, The Comedians, Stasera a casa Mika e Età dell’Oro.

#DFF13, la prima con Gigione al ‘Sisto’

essere-gigione

Dieciminuti Film Festival è da sempre sinonimo di divertimento. E lo sarà anche quest’anno, a cominciare da stasera, al Multisala ‘Sisto’ di Frosinone. Special guest per la serata d’esordio del DFF13 – oggi dalle 21 – il ‘re’ incontrastato delle piazze italiane, il ‘Gigione’ nazionale che tanto riesce a far parlare di sé. Da un lato le folle che lo acclamano, dall’altro un fenomeno inarrestabile diventato oggetto di studio, proprio come quello realizzato nel docufilm Essere Gigione di Valerio Vestoso, considerato da molti il miglior documentario dell’anno. Luigi Ciaravola ‘Gigione’ sarà al Multisala ‘Sisto’ di Frosinone per incontrare i suoi fan e per raccontarsi, insieme al regista Vestoso, dal palco del DFF. Altra perla, oltre ai 5 corti finalisti della sezione DOC10, sarà il doc La Fabbrica del Miele, girato da Giorgio Del Brocco e Michael Di Pofi della Dieciminuti Academy, la scuola di arti visive del festival.

Il programma completo della prima serata:

Inizio proiezioni ore 21.00

Omaggio a Folco Quilici di Daniele Fontana 5′

L’Infinito ritrovato di Nicola Cera (Italia) DOC10 4′

Another Sunny Day di Tim Huebschle (Namibia) DOC10 4′

Timbò di Peiman Zakavat (U.K.) DOC10 9′

Survivor Girls di Nicole Watson (USA) DOC10 9′

Maram di Samer Beyhum (Libano) DOC10 6′

La Fabbrica del Miele di Giorgio Del Brocco 15′

Incontri: Valerio Vestoso e Gigione

Essere Gigione di Valerio Vestoso (Italia) 75′

3, 2, 1, via! Parte il DFF13, si apre con Folco Quilici

Manca davvero poco al taglio del nastro del Dieciminuti Film Festival, la rassegna internazionale di cinema breve più attesa dell’anno. Come sempre gratuita per il pubblico che potrà intervenire stasera e domani al Multisala ‘Sisto’ di Frosinone e da giovedì a sabato all’Antares di Ceccano. Un’edizione che si presenta tra le più ricche con un programma variegato e pensato davvero per tutti i gusti. In apertura, con l’omaggio firmato da Daniele Fontana, l’associazione IndieGesta (che organizza il DFF da ben 13 anni) ricorderà Folco Quilici, documentarista, giornalista e scrittore di fama internazionale, scomparso poche settimane fa. Un artista e maestro diventato nel tempo punto di riferimento per la divulgazione naturalista e non è certo solo un caso se la rivista Forbes l’ha inserito tra le cento firme più influenti per i suoi lavori sull’ambiente. La prima serata del DFF13, dedicata alla sezione Documentari del concorso internazionale di cortometraggio, non poteva non iniziare con uno dei registi documentaristi più apprezzati nel mondo.

Folco-Quilici